INDICE NEWS

I Comitati: "il Prefetto deve istituire urgentemente il tavolo di discussione in materia ambientale, richiesta giÓ rivolta lo scorso 29 marzo 2006"

Il comitato contro il rigassificatore e i comitati dell’area jonica ripetono al Prefetto la richiesta del 29.3.2006 e chiedono con urgenza l’istituzione di un tavolo di discussione
sulla situazione ambientale a Taranto e Provincia.
Il comitato contro il rigassificatore a Taranto, che riunisce le associazioni Peacelink, WWF, Casa per la pace-Grottaglie, Pax Christi, Libera, Amici di Beppe Grillo sez. di Taranto, Rete jonica ambientale, e i comitati jonici che da anni affrontano a livello locale il problema dei rifiuti e di quanto è ad esso connesso (Grottaglie, Massafra, Palagianello, Castellaneta, Fragagnano, Ginosa, Manduria, Statte, Palagiano, Roccaforzata e Monteparano), ripetendo la richiesta già inoltrata alla SV il 29 marzo 2006,chiedono che la Prefettura di Taranto istituisca con urgenza un tavolo di discussione sulla questione ambientale a Taranto e Provincia, con la partecipazione del Prefetto, del Presidente della Provincia, del Commissario prefettizio, del dirigente del NOE, del direttore dell’Arpa/TA, dei Sindaci dei Comuni che si sono costituiti parte civile per il disastro ambientale in Mar Grande, dei presidenti degli ATO della provincia jonica, e dei responsabili  delle associazioni e dei comitati che avanzano la presente richiesta.

Si acclude lettera
 

Al Prefetto di Taranto
Taranto, 24.1.2007
 

Il comitato contro il rigassificatore a Taranto, che riunisce le associazioni Peacelink, WWF, Casa per la pace-Grottaglie, Pax Christi, Libera, Amici di Beppe Grillo sez. di Taranto, Rete jonica ambientale, Comitato di quartiere Città Vecchia e i comitati jonici che da anni affrontano a livello locale il problema dei rifiuti e di quanto è ad esso connesso (Grottaglie, Massafra, Palagianello, Castellaneta, Fragagnano, Ginosa, Manduria, Statte, Palagiano, Roccaforzata e Monteparano), ripetendo la richiesta già inoltrata alla SV il 29 marzo 2006,

                                              chiedono


che la Prefettura di Taranto istituisca con urgenza un tavolo di discussione sulla questione ambientale a Taranto e Provincia, con la partecipazione del Prefetto, del Presidente della Provincia, del Commissario prefettizio, del dirigente del NOE, del direttore dell’Arpa/TA, dei Sindaci dei Comuni che si sono costituiti parte civile per il disastro ambientale in Mar Grande, dei presidenti degli ATO della provincia jonica, e dei responsabili  delle associazioni e dei comitati che avanzano la presente richiesta.

Con osservanza
Alessandro Marescotti
(comitato contro il rigassificatore)

Gaetano Barbato
(WWF)

Antonia Ragusa
(Vigiliamo per la discarica e comitati area jonica)
 

24 Jan 2007

COMITATO VIGILIAMO PER LA DISCARICA