chi siamoil problemala nostra posizioneun po' di storia

 
 
NEWS
DOMANDE E RISPOSTE
OPUSCOLO

INIZIATIVE

ISTANZE
PETIZIONE
SCRIVICI
IL PUNTO DELLA SITUAZIONE
DOCUMENTI
MAILING LIST
RIFIUTO SPECIALE

 

 

Focus
LA SENTENZA del processo a Etta Ragusa - PIANO PROVINCIALE RIFIUTI, osservazioni del Comitato

 E' stata pubblicata in questi giorni la sentenza del processo a Etta Ragusa coordinatrice di Vigiliamo. Avviato nel 2007 dopo una querela di Ecolevante spa, il processo si è concluso con l'assoluzione perchè "il fatto non sussiste". Video ultima udienza  http://tuttoilresto-noia.blogspot.com/2010/02/il-giorno-dellassoluzione-di-etta.html PIANO PROVINCIALE RIFIUTI: osservazioni del Comitato - assente programma per recupero, reimpiego...-l ettura del tutto erronea della disciplina relativa alla prevenzione del bird strike -assurda la possibilità di  consentire “ampliamenti” di discariche già esistenti, e di gassificatori a meno di 13 KM da aeroporto...  

17 Dec 2009
 
News
 
VIGILIAMO ╚ MATERIA DI TESI DI LAUREA
Circa un mese fa Antonella Rizzello ha discusso, presso l'UniversitÓ di Lecce, a conclusione del corso di Laurea in Management Aziendale-Controllo di gestione, la tesi di Laurea Magistrale in Diritto Amministrativo: "Autorizzazioni e concessioni: il settore dei rifiuti". Relatore il Chiar.mo Prof. Saverio Sticchi Damiani.
30 Nov 2016
GROTTAGLIE PENLIZZATA
Grottaglie e la provincia di Taranto penalizzate dal provvedimento regionale sulla ecotassa ! Il sindaco D’Al˛ deve intervenire presso il presidente Emiliano!
11 Oct 2016
CAVA pericolo ancora incombente
Il gestore ricorre al Tar contro il ritardo del Comune nel rilasciare la Via ... Linea ambiente avrebbe fatto ricorso al Tar contro il ritardo del Comune nel rilasciare la Valutazione di impatto ambientale. E, qualora tale ricorso fosse accolto, comporterebbe la nomina di un commissario ad acta con l’incarico di provvedere al rilascio della Via...
22 Sep 2016
CAVA uno scempio che ci minaccia da 10 anni SVEGLIAMOCI !
Lo scempio pu˛ ancora essere evitato. Cittadini e Comitati sono chiamati a prendere consapevolezza e a continuare nell’impegno. Sindaci e Istituzioni li devono ascoltare e devono far valere le ragioni tecniche, sanitarie e urbanistiche. Il problema dell’ampliamento della cava in contrada “Amici” non pu˛ essere disgiunto daIla minaccia del raddoppio in altezza del terzo lotto, dalle puzze, dagli interrogativi sulla esistenza di fideiussioni per la fase post operativa del primo e secondo lotto, dalle continue richieste dei gestori. Occorre fermare questa volontÓ di distruzione. Svegliamoci !
26 Aug 2016
In Evidenza
 
la proposta di legge popolare con gli emendamenti condivisi dal comitato
la sentenza del Consiglio di stato
La sentenza del Tar Lecce: no al terzo lotto
La sentenza del Tar Lecce: occorrono le garanzie finanziarie
La proposta di legge popolare sulla regolamentazione dei rifiuti speciali in Puglia
 
Approfondimenti