INDICE NEWS

Ordinanza di sgombero del presidio: l'ennesima ingiustizia...

L’ordinanza del Comune di grottaglie di rimozione per le tende da campo del Presidio Permanente No Discariche ripugna al più elementare senso di giustizia. E’ infatti in corso un processo penale in cui l’amministratore della Ecolevante spa è imputato “del reato previsto e punito dall’art.51,c. 3° del d.l.vo n.22/97 perché, quale responsabile della Ecolevante spa, gestiva abusivamente una discarica di rifiuti speciali”. La prossima udienza è stata fissata per il 19 marzo e il Comitato Vigiliamo per la discarica si è costituito parte civile. Inoltre, in sostituzione del Comune di Grottaglie e della Provincia di Taranto -rimasti inerti- alcuni cittadini di Grottaglie hanno proposto un’azione popolare costituendosi parte civile anche per  il Comune di Grottaglie e la Provincia di Taranto. Nelle indagini sono stati acquisiti i certificati di destinazione urbanistica delle aree del I e II lotto della discarica dove risulta la presenza di vincoli paesaggistici. A causa di questi vincoli il PUTT/P stabilisce che su tali aree è vietata la realizzazione di discariche di qualunque tipo nonché qualsiasi insediamento produttivo. Inoltre, nel corso delle indagini, è stato accertato persino uno sconfinamento di duemilacinquecento metri rispetto al catino della discarica come esso era stato già in origine illegittimamente autorizzato. Ebbene, nonostante ciò, il paradosso evidente agli occhi di chiunque è che mentre la discarica continua a ricevere rifiuti, si ordina  lo sgombero di tende per la presenza di vincoli! Questa è un’altra profonda e inaudita ingiustizia nei confronti della nostra comunità!

L'ordinanza è leggibile sul blog del presidio http://presidiopermanente.blogspot.com/2008/01/grazie.html

17 Jan 2008

COMITATO VIGILIAMO PER LA DISCARICA